Traduttore

"Se fossi una stella
mi metterei davanti alla finestra
per contemplarti, sognando la
libertà, la pace, la diversità e l'amore."

Il Mirto

E' una pianta di buon augurio, il mirto conduce al mondo femminile sacro a Venere e ha sempre richiamato i concetti di bellezza, cura del corpo e dello spirito, come insegna l'aromaterapia. Per la tradizione popolare, il mirto era considerato una pianta dal valore magico in quanto si pensava che aiutava gli incontri amorosi. Oltre a questo, l'utilizzo del mirto, da parte dei popoli antichi del Mediterraneo, non ha impedito l'uso anche in cucina come insaporitore di carni e pesci. I vari preparati a base di foglie di mirto, hanno proprietà anti-catarrali e balsamiche adatti, in caso di raffreddori, sinusiti e mal di gola. Ecco un esempio: per la preparazione di un decotto, bisogna lasciare bollire una manciata di foglie, in mezzo litro di acqua. Da bere, tre o quattro tazze al giorno. Un'altra alternativa è quella di vaporizzare l'olio essenziale di mirto (10 gocce) con un diffusore per ambienti. 

Le tre sorelle " Mais, Fagioli, Zucca "

Le tre sorelle, per le popolazioni dell'America Centrale e Meridionale portavano il pranzo e la cena. Le sorelle però, non erano persone ma i tre cibi di base della cucina amerindia: mais, fagioli e zucca. Nella nostra tradizione culinaria, questi tre alimenti li abbiamo ereditati da loro. Nello specifico: il mais ha molte proprietà nutrizionali infatti possiede la vitamina B, C, K e le fibre. Il mais contiene anche la criptoxantina, un carotenoide in grado di contenere il danno ossidativo nell'organismo, all'origine di molte malattie. Ci sono svariate specie di zucche (anche italiane). La Cucurbita Maxima è la zucca per eccellenza: un tesoro di carotenoidi antiossidanti e vitamina A. I suoi semi sono un concentrato di sostanze benefiche: magnesio (antistress), ferro, zinco (per la protasta), triptofano (per sollevare l'umore) e omega-3 (salva cuore). I fagioli sono un eccellente fonte di proteine vegetali, vitamine del gruppo B, potassio, fibre, folati (acido folico) e insieme ai cereali, soddisfano il nostro fabbisogno proteico senza usufruire dei cibi di derivazione animale. I fagioli sono considerati degli ottimi antiossidanti, soprattutto quelli rossi e i fagioli pinto; questi ultimi contengono i fitoestrogeni che aiutano ad abbassare il colesterolo.  

Resilienza

La parola " Resilienza " nasce nel ramo della fisica e dell'ingegneria, mostra la capacità di un materiale, di resistere a un urto, assorbendo l'energia che può essere rilasciata in modo variabile, dopo la deformazione. In ecologia, il resiliente è una comunità (o un sistema ecologico) capace di tornare in fretta al suo stato iniziale, dopo essere stata esposta a una perturbazione, nel settore tecnico della produzione dei tessili. Resiliente mostra un tessuto in grado di riprendere la figura originale, dopo una deformazione, senza strapparsi. In psicologia la resilienza coinvolge la facoltà di un soggetto di recuperare l'equilibrio psicologico, a seguito di un trauma. Un abbandono, la perdita del lavoro, una grave malattia sono esperienze che condizionano decisamente l'equilibrio psicologico dell'essere umano, la propensione è quella di provare emozioni forti, che mettono in crisi e creano disagio. 

Sguardo Laterale

Lo sguardo laterale può dimostrare una serie di varianti nel nostro comportamento. Anche se non ne siamo coscienti, ma la maniera in cui guardiamo mette in rilievo una parte di noi stessi. Tipico è lo sguardo laterale, attraverso l'osservazione delle figure del linguaggio corporeo, egli ci permette di interpretare con più correttezza lo schema di sviluppi relazionali discordanti e favorire un cambio positivo di atteggiamento. 

  • Sguardo rivolto all'ambiente - mostra una accurata attenzione ai dettagli per aumentare il quadro valutativo di quello che si sta avvertendo in quel momento, incrementando la propria consapevolezza.
  • Sguardo rivolto alle persone - il suo significato può dimostrare soggetti prevenuti e ipercritici nei confronti del prossimo. Questo tipo di sguardo permette al soggetto di valutare eventuali mosse false o minacciose di coloro che gli sono accanto, per avviare una reazione difensiva. 
  • Sguardo alto e basso (obliquo) - questo tipo di sguardo può essere rivolto anche in due direzioni differenti (alta o bassa). Lo sguardo basso verso l'alto se rivolto ad un altra persona, indica uno stato di sottomissione, di dipendenza e di una sensazione di inadeguatezza, riguardo alle aspettative del soggetto interessato. Al contrario lo sguardo alto verso il basso rivolto sempre ad un'altra persona, indica disapprovazione e un controllo manipolatorio come per dire "non permetterti".         

Patners