Traduttore

Somatic Experiencing e il suo funzionamento

Praticamente il lavoro con la tecnica Somatic Experiencing, prevede l'intervento di un facilitatore (professionista del settore) che, all'interno di un ambiente relazionale, accogliente, sicuro ed empatico, guidi il paziente che ha il compito di riconoscere, ascoltare, seguire le tracce delle sue sensazioni fisiche. Il facilitatore lo aiuterà a scongelare in maniera graduale e a facilitare la scarica delle risposte fisiche rimaste bloccate nella propria mente. Il principale obiettivo di ogni sessione di lavoro è quello di allenare il paziente a contattare, contenere ed elaborare, piccole parti dell'esperienza traumatica che si porta dentro da troppo tempo. In questo modo, il paziente avrà la possibilità di rinforzare le sue risorse, senza ricadere in una nuova traumatizzazione e potenzierà le presenti capacità di autoguarigione del suo sistema nervoso. Quello che succede praticando il Somatic Experiencing al paziente, che passo dopo passo, acquisirà gradualmente e delicatamente, una maggiore capacità di sentire, di tollerare le proprie reazioni, rispetto alle situazioni critiche. Egli, acquisirà il maggiore senso di efficacia e di integrità.