Traduttore

Metodo Naturale anti-cellulite

Dal Tibet arriva il trattamento con le campane per facilitare l'eliminazione dei liquidi in eccesso per mezzo di un trattamento vibrazionale. Di cosa si tratta? Le campane tibetane sono quasi sempre collegate a un effetto benefico di rilassamento e riequilibrio interiore, cosa decisamente giusta, ma non esauriente. Vicino alle particolari sonorità armoniche, questi antichi strumenti creano anche delle vibrazioni molto profonde, in grado di arrivare a raggiungere le tensioni più radicate dal punto di vista muscolare. Se pensiamo alla zona del collo e dei trapezi o addirittura alle frequenti contratture della zona lombare, e non solo. 



Quando una campana e adagiata sul corpo, grazie alle sue vibrazioni, interviene in maniera differente sui blocchi di ognuno: a volte su quelli emozionali, a volte su quelli sensoriali, a volte su quelli fisici; e tra quest'ultimi, vi è anche il ristagno dei liquidi che il nostro fisico fatica ad eliminare, si raccolgono la maggior parte nelle zone dei fianchi, delle gambe e delle braccia. Questa tipologia di trattamento è consigliata nelle mezze stagioni perchè lavora su due fronti: da una parte, le vibrazioni riattivano la circolazione sulle gambe, sui fianchi e sulle braccia; dall'altra, un efficiente scambio di energie (tra esterno e interno per mezzo dello strumento campana) che permette di togliere eventuali blocchi, anche emotivi, rendendo il fisico più tonico.