Traduttore

Il corpo fisico e i tre elementi nella Medicina Antroposofica

Nel ramo della medicina antroposofica vengono utilizzati tutti i procedimenti e i vari strumenti della medicina convenzionale adatti per una giusta e precisa analisi degli aspetti fisici dell'uomo. Con tutto ciò, oltre all'aspetto particolarmente fisico-materiale, l'antroposofia esamina e fa suoi altri tre aspetti chiamati "elementi costitutivi". In poche parole la figura fisico-materiale-il corpo fisico non è in grado da solo di spiegare la vita, concepita come una continua "lotta" contro gli sviluppi puramente fisico-chimici. Nel dettaglio, se ci concentriamo a guardare il mondo vegetale possiamo meglio comprendere il significato di questa lotta: quando un minerale (dimensione fisico-materiale) è soggetto alla legge di gravità e quindi tende a cadere, la pianta, al contrario, cresce in opposizione a tale legge. Ad esempio la linfa della pianta sale su lungo il fusto. Tutto questo implica l'entrata in gioco di forze considerevoli. Esse non agiscono in maniera indifferente sulle sostanze, ma danno loro proprietà e organizzazione secondo un piano prestabilito, proprio di ciascuna specie. Queste forze, senza di loro non ci sarebbe la vita, sono le forze eteriche che formano una specie di secondo corpo, il corpo eterico intimamente unito al corpo fisico. Ma questo non basta per comprendere completamente la complessità dell'essere umano. Il secondo elemento è il corpo astrale, informazione comune che certi vissuti spesso si rappresentano anche a livello fisico: ad esempio la paura e la vergogna possono provocare palpitazioni cardiache o manifestarsi con il rossore o il pallore del viso. Si chiama la dimensione psichica, che l'antroposofia definisce corpo astrale dell'uomo, intendendo come "corpo" un campo di forze che si manifestano come sentimenti e impulsi volitivi. Ma per fondare una completa conoscenza dell'uomo bisogna riconoscere l'importanza dell'anima, come una realtà in qualche modo autonoma che si aggiunge a quella puramente fisico-corporea. L'uomo, è un essere dotato di autocoscienza e autodeterminazione. Ha la possibilità di affermare se stesso come un'individualità che si confronta con il mondo sviluppando un'attività conoscitiva e agendo in maniera responsabile. Tali facoltà si costruiscono su un nucleo spirituale essenziale: l'io!  

Tecnica Eft

Negli ultimi tempi si trovano a larga diffusione tecniche che agiscono a livello energetico per rimuovere o riequilibrare blocchi o discordanze di varia natura. Emotional Freedom Technique (EFT) fa parte di questo gruppo di pratiche. Si può classificare un metodo di auto-guarigione per superare paure, blocchi emotivi che disturbano con la libera espressione del proprio potenziale. Come per tutte le tecniche che si prestano a un auto-trattamento, specifichiamo che, se ci sono problemi psicologici importanti, è necessario rivolgersi a uno specialista. 


Ipocondria - Test di autodiagnosi

Per specificare il proprio livello di ipocondria, può essere utile un piccolo test di autovalutazione, da fare rispondendo ad alcune facili domande:
  1. Quanto tempo passo a preoccuparmi di avere o di poter sviluppare una malattia?
  2. Quante volte ho consultato il medico per lo stesso problema?
  3. Accade di frequente che un solo parere specialistico non sia sufficiente per tranquillizzarmi?
  4. Quanto tempo trascorro in Rete alla ricerca di informazioni che spieghino i miei sintomi?
  5. La preoccupazione di avere una malattia sta compromettendo il mio lavoro o mi ha costretto a tralasciare o interrompere hobby e interessi? 
Per saperne di più: http://aloisicristina.blogspot.com/2017/10/ipocondria-o-ansia-da-malattia.html

Comunicare con i fiori

Non hanno il dono della parola ma i fiori, regali della Natura, possono comunicarci in ogni caso molto! Ciascun fiore custodisce in sè il carisma della mitologia e del valore simbolico che gli viene associato. Con la scelta di donare un particolare fiore si può dunque parlare di sentimenti e di emozioni magari difficili da esprimere con un linguaggio più tradizionale.
Se parliamo della Camelia bianca diciamo che è un fiore legato ai sentimenti di stima e ammirazione. La Camelia rosa è associata al desiderio di sentire vicina la persona a cui si regalano, mentre le Camelie di colore rosso simboleggiano amore e speranza. Per quanto riguarda l'Amaryllis grazie al suo aspetto, grande e maestoso, esprime eleganza, fierezza e bellezza unite a una nota di timidezza. E' il fiore di quelli che fanno fatica a comunicare i propri sentimenti. Il suo nome proviene dalla figura che ricorda quella di una bocca, stiamo parlando del fiore Bocca di Leone la cui storia risale ai tempi del Medioevo. In quel periodo, le ragazze erano solite ornarsi i capelli con questi fiori per rifiutare i corteggiatori non desiderati. E' quindi un fiore adatto a comunicare educatamente disinteresse.
Il Linguaggio dei Fiori
€ 12.5

eBook - Il Libro Completo dei Fiori - PDF
€ 13.99