Traduttore

Daoyin

E' una antica tecnica del corpo, originaria dalla Cina, che studia la cura della salute psicofisica dell'uomo. Il daoyin, grazie ad un uso attento e meticoloso della postura, del movimento, della respirazione e concentrazione mentale, favorisce la calma e la serenità, aiutando a prevenire e curare differenti disturbi. L'allenamento del daoyin si alterna con una serie di esercizi in posizioni statiche e una serie in posizioni dinamiche, effettuando movimenti lenti, dolci, accompagnati da tecniche di allungamento, potenziamento e anche esercizi di respirazione e concentrazione. Lo scopo del daoyin è quello di migliorare la salute e conquistare longevità. Egli, entra nella nostra vita, attraverso una serie di sequenze da svolgere con precisione infatti, non si esegue il daoyin se pensiamo ad altro ma è d'obbligo, al momento dello svolgimento, concentrarsi sul proprio corpo.                  

Psicoterapia (Freud)

Serve a far stare bene anche nel corpo. Molto prima che nascesse la psicoanalisi, si pensava che i disturbi psicologici fossero provocati da un sistema nervoso in qualche modo "difettoso". In principio fu Freud a scoprire che "nessuno di noi è padrone in casa propria" e che il nostro comportamento è fortemente condizionato da un qualcosa che non siamo in grado di controllare: "il nostro inconscio". Si è sempre letto che le prime pazienti di Freud erano delle giovani signore colpite da quella patologia che veniva chiamata "isteria", senza che ci fosse alcuna causa, le signore sviluppavano sintomi anche molto gravi, come ad esempio la paralisi o l'impossibilità di parlare. Freud, in principio, curava le sue pazienti con l'ipnosi, bastava individuare la causa del sintomo perchè questo scomparisse. Da questo, con la scoperta di una dimensione inconscia che riguardava tutti (sani e malati), nasceva la "Terapia della Parola". Tutte le pazienti di Freud con i sintomi di isterismo, soffrivano per la repressione della sessualità imposta dai rigidi costumi dell'epoca. Ai tempi d'oggi, anche se la società è molto diversa, la psicoterapia è sempre la soluzione migliore per affrontare i problemi irrisolti della nostra personalità

Le piante intelligenti dell'Amazzonia

Nella grande foresta pluviale dell'Amazzonia, si insegna a entrare in contatto con "le piante-maestro". In comunicazione col regno vegetale, le piante sono ritenute esseri intelligenti in grado di curare e di insegnare a stare bene. Tutto sta a riuscire ad entrare in comunicazione e il conoscere erboristico amazzonico si basa nell'aver sviluppato una tecnica per arrivare a raggiungere una comunicazione con il regno vegetale. La dieta medicinale, ossia l'ingerimento di erbe curative (dette maestro) è l'ultima di una serie di fasi, svolte in uno sviluppo terapeutico che consiste in un ritiro in isolamento temporaneo, nella selva con l'assunzione, seguita dal rituale di appartenenza della pianta scelta. Nel periodo dell'isolamento viene seguito un regime alimentare molto ristretto (mancanza di sale nei cibi da mangiare) e vengono rispettate alcune regole comportamentali, elementi che possono cambiare, sia da un terapeuta all'altro, sia a seconda delle piante scelte per la terapia. Nel periodo dell'isolamento si forma uno spazio di contatto molto particolare con la natura, i sensi si intensificato, il suono della selva amazzonica si fa predominante, in confronto alla voce interiore della mente. Tutto questo può facilitare il sognare a volte, proprio nel sogno avvengono le comunicazioni con le realtà vegetali. La dieta amazzonica è definita uno strumento per instaurare un dialogo col proprio ambiente naturale.                                                                                                                       

"Zest" l'ingrediente della felicità

Ci sono alcune scuole di psicologia positiva (benessere personale) che mettono l'accento sull'importanza di un avvicinamento entusiastico alla vita. La si potrebbe valutare come una fantastica avventura, intesa come felicità seguita a ruota dalla totale calma del benessere interiore. Alcuni esperti del settore dicono, in riferimento a questo particolare atteggiamento con la parola "Zest" che, negli ultimi tempi, è stata adottata dalla stampa mainstream (ad esempio dall'Huffington Post). Differenti studi ricercano le caratteristiche di questo stato mentale. Certo, non è possibile essere sempre entusiasti ma oggi, si cerca di mettere a punto tecniche ad altissimo livello per intensificare lo "Zest". Il tema più importante è l'engagement (impegno ideologico) ossia, il sentirsi pienamente coinvolti nei casi della vita.