Traduttore

Zeolite

E' la pietra vulcanica che rende più leggero l'organismo. Se è arrivato il momento di fare un trattamento detox intensivo, la zeolite è il rimedio naturale che agisce come una spugna, spazzando via dall'organismo i scarti metabolici, i metalli pesanti e i radicali liberi. Il termine "zeolite" deriva dal greco e significa letteralmente "pietra che bolle" il suo uso, associato a una dieta ricca di vegetali dal potere depurativo, è certamente d'aiuto, visto che ha proprietà alcalinizzanti, diminuisce il livello di acidità dell'organismo e facilita l'eliminazione dal fisico, di sostanze di scarto che possono stabilire un rallentamento del metabolismo e un aumento dell'infiammazione nei tessuti. Gli organi dell'organismo che beneficeranno di queste grandi pulizie svolte dalla zeolite, saranno l'intestino e il fegato (uno dei nostri filtri più potenti). La zeolite permette di liberarci anche dai pesticidi, micotossine (sostanze chimiche tossiche prodotte dai funghi) e metalli pesanti (allergia al nichel), che possono essere presenti nei cibi, ma anche dai radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento. Grazie alla zeolite la dieta sarà ancora più efficace!

Teatro Nò

Il Teatro Nò è una rappresentazione in maschera con musica e danze che risale almeno al 14° d.C. La visione del Ki è un classico esercizio del teatro tradizionale giapponese. Gli occhi guardano avanti ma lo spirito vede cosa succede dietro di noi. Tutte le arti giapponesi nascono su pratiche di sviluppo dell'energia del Ki che ispira anche gli attori del Teatro Nò. C'è un esercizio usato dagli attori giapponesi per affinare l'utilizzo e la padronanza dell'energia vitale. Di cosa si tratta?
L'idea principale è quella che proiettando la cognizione in avanti, la si aumenta anche dietro le spalle. Nello specifico diciamo che: un attore X in piedi concentra l'attenzione davanti a se mentre un attore Y, dietro le sue spalle, sempre in piedi, guarda la sua schiena. Entrambi rivolgono lo sguardo in avanti. L'attore dietro le spalle in ogni momento può sollevare in silenzio il pugno e assumere un'aria minacciosa. In quell'istante, l'attore X percepisce che dietro le sue spalle c'è stato un cambiamento e si gira per segnalare che se n'è accorto.

Manipura

Chiamato anche "cervello addominale" perchè controlla l'istinto e la volontà. Il manipura è il chakra da cui giungono irradiate le nostre energie emotive e che controlla i nostri rapporti con gli altri. E' collocato sotto lo sterno, alla bocca dello stomaco, in corrispondenza del plesso (intreccio) solare. Se funziona in maniera armoniosa, si è in grado di riuscire a raggiungere i nostri obiettivi, si tende a sentirsi sicuri di noi stessi e soddisfatti. Il nostro rapporto con gli altri è sereno, positivo, il cibo si trasforma in azioni. Quando il manipura è bloccato predominano sensazioni come la depressione e l'avvilimento, si percepiscono dappertutto ostacoli insormontabili, capaci di impedire la realizzazione delle nostre aspirazioni. Arriva il nervosismo, collegato a una sensazione di smarrimento, di incertezza, angoscia e insonnia. Il senso di inadeguatezza prende il sopravvento, spingendoci a evitare qualsiasi forma di rischio! 

Cuscinetto termico ai noccioli di ciliegia

Usanza svizzera e delle zone alpine italiane che si è diffusa in tutto il mondo. E' un cuscinetto termico per la cervicale, per l'artrosi e i dolori muscolari. La materia prima del cuscinetto è il nocciolo di ciliegia e si può anche applicare sul petto, nelle prime fasi di una bronchite (attenzione alla temperatura). La sua caratteristica è quella di trattenere molto bene sia il calore, sia il freddo quindi, si può considerare materiale isolante. Questo è possibile grazie anche alla presenza di piccole camere d'aria dentro il nocciolo. La tecnologia è minima ma la ciliegia fa il suo buon lavoro. In particolare nella patologia dell'artrosi in cui le applicazioni di calore danno sollievo. Anche per le contrazioni muscolari per i quali in fisioterapia sono stati messi in pratica vari metodi, tra cui i bagni di luce e sabbia, rimedi indicativi ma efficaci. Come è confezionato un cuscinetto termico ai noccioli di ciliegia? Si riempie un piccolo cuscino o le ciambelle per la cervicale da mettere sul collo (si usa lino, cotone, canapa). Poi si riscaldano in un forno preriscaldato a 100°C per pochi minuti, avvolti in carta di alluminio per evitare bruciature. Va bene anche il forno a Microonde per 1 minuto a 700 Watt o il termosifone. Il caldo si espande sulle zone doloranti in maniera uniforme e prolungata. A piacere è possibile aggiungere qualche fiore di lavanda all'interno del cuscinetto. Al contrario lo stesso cuscinetto è ottimo per le contusioni, infatti sostituisce la borsa del ghiaccio. In questo caso lo si mette in freezer!

Sonno e Salute

Avete un sonno agitato, vi svegliate in continuazione o avete difficoltà ad addormentarvi? Vi alzate più stanchi di quando siete andati a letto, con dolori cervicali, mal di schiena o mal di testa? Bisognerebbe controllare il letto dove si dorme che non sia influenzato da elettrosmog o geopatie! (energie negative in casa) Dormire in una zona perturbata da onde elettromagnetiche artificiali (come i cellulari accesi per tutta la notte) o naturali, diminuisce di molto le difese immunitarie, indebolendo l'organismo, che avrà poche risorse a sua disposizione contro virus e batteri. C'è una azienda che da 30 anni effettua rilevamenti geobiologici nelle abitazioni, trovando soluzioni a ogni problema, aiutando le persone a ritrovare e mantenere la propria salute. Gli accertamenti fatti nel luogo dedicato al sonno sono un valido aiuto per salvaguardare la salute di tutta la famiglia! 

Riscaldamento Globale

Avete mai sentito parlare di alghe tossiche? L'inarrestabile aumento delle alghe tossiche è una delle tante cause del riscaldamento globale. Si tratta di alcune specie di alghe che vivono nei mari tropicali e subtropicali e che producono sostanze tossiche per l'uomo. La Natura vuole dirci qualcosa? Ebbene si, ecco un esempio di maltrattamento dell'ambiente come possa rivelarsi un pericoloso boomerang. Lo spostamento verso nord del clima tropicale, in mancanza di politiche serie di contenimento del riscaldamento globale, produce questo tipo di effetti. Tornando al discorso delle alghe tossiche quelle più pericolose sono le alghe che producono " ciguatossina " una biotossina prodotta da piccoli organismi marini. A causa della tropicalizzazione del mare mediterraneo, la ciguatossina è stata identificata anche nei nostri mari, in maniera limitata a Creta, in Israele, nelle Isole Canarie e a Madeira. Ma in particolare sono stati segnalati casi di intossicazione acuta da ciguatossina anche in Europa a causa dell'ingerimento di pesce contaminato, importato dai mari caraibici o indiani. I sintomi sono somiglianti a quelli della gastroenterite acuta con una lunga persistenza e persino i sintomi, si potrebbero ripresentare a distanza di tempo.  

Mindfulness Immaginale

Liberare la potenza della meditazione. Per i maestri buddhisti i 1500 attaccamenti sono alla nascita di ogni sofferenza, fisica, emotiva e mentale. E' possibile uscire dal vicolo cieco con una serie di pratiche antichissime ma sempre attuali.
  • Meditazione sul corpo - L'occhio che vede l'invisibile. Con questo tipo di meditazione si osserva il corpo dall'interno. Nella visione immaginale la materia non esiste come realtà oggettiva, tutto è sogno ed immagine. Nel buddhismo, l'esistenza è detta " samasara ", illusione, immaginazione, impressione e simbolo. Jung, uno dei più grandi ispiratori della visione immaginale, ha detto che gli organi vitali sono gli dei. Quando, in meditazione, si osserva il corpo dall'interno, ci si libera da ogni idea preconcetta che riguarda il corpo e avviciniamo gli organi con un atteggiamento di fiducia incondizionata. Avere fede negli organi, negli dei, nella natura e negli spiriti, significa rinunciare al delirio di onnipotenza della mente che vuole avere il potere, il controllo sul corpo, sulla vita e sulla natura. 
  • Meditazione sullo scheletro - Felicità profonda. Con questo tipo di meditazione si contempla lo scheletro, inizialmente immaginandolo, fino a che si crea la visione reale dello scheletro, ed è meravigliosa! Quando il " praticante " riesce a visualizzare il proprio scheletro ha la consapevolezza di una splendente e calda luce bianca radiante che può essere immensa come l'intero universo. La meditazione sullo scheletro porta a un grado di verità profonda, consente di sperimentare la filosofia del corpo che non è un oggetto materiale, ma pura coscienza che si trasforma in energia, luce e gioia. Nella psicologia dell'immaginale la parola " eudaimonia " presa in prestito dall'antica Grecia, serve a fissare uno stato di felicità profonda data dal fatto che il praticante sta vivendo in piena coerenza con la missione della propria anima, sta facendo ciò che le permette di sentirsi realizzata. 

Mondo

Correndo in tondo
disperati ci aggrappiamo l'uno all'altro...Ma oh no
apri la porta 
e lascia che il vento soffi
prendi la mia mano e insieme alziamoci
nell'occhio dell'uragano.
Se credi in me
io crederò in ciò che sarà
desideriamo il mondo di cui hai solo osato sognare.
Fuori controllo,
libero infine dai legami della mente, 
dentro i miei sogni navighiamo lontano....