Traduttore

Parole d'Amore

  • Tinte Naturali - Hennè - La metodologia più conosciuta è di sicuro l'hennè, un estratto vegetale ottenuto dalle foglie di Lawsonia Inermis, pianta di natura nordafricana in grado ...
    1 settimana fa
  • Colomba Vegana - Ingredienti per 8 persone, per uno stampo di 750 grammi - *400 grammi di farina di grano khorasan* - *300 ml di acqua tiepida* - *100 grammi di li...
    2 settimane fa
  • Il colore dei cibi - Si è sempre conosciuto dell'importanza di frutta e verdura nell'alimentazione quotidiana*, ma lo sapevate che il cibo consumato giornalmente con più regol...
    1 settimana fa
  • Ushnodaka - Nella Ayurveda è ben famosa la millenaria pratica di bollire l'acqua fino a diminuire di tanto il volume. *Si pensa che, facendo così, l'acqua si carichi ...
    2 giorni fa

venerdì 20 maggio 2016

Brain Booster.......L'Ayurveda suggerisce la Liquirizia

Uno studio svolto da un gruppo di ricercatori indiani sostiene che, la famosa radice di liquirizia, migliora il punteggio del quoziente intellettivo del cervello. Ne bastano pochi granuli per aumentare la performance intellettuale e verbale. Lo affermano gli antichi testi ayurvedici dove la liquirizia veniva chiamata "Yashtimadhu". La liquirizia, nella fitoterapia, si utilizza per alleviare le varie allergie stagionali, adatta anche per contrastare gli eczemi, le gastriti e le ulcere causate da un eccessivo uso dei farmaci. La glicirrizina, il principio attivo della liquirizia è un citoprotettivo (la capacità di un farmaco di proteggere una mucosa, ad es. quella gastrica), antinfiammatorio e cicatrizzante. Il consiglio:

  • Avete bruciore di stomaco? Masticate liquirizia - per le sue proprietà antinfiammatorie e protettive sulle mucose, la liquirizia è un eccellente rimedio per il primo pronto intervento in caso di bruciori di stomaco, di reflusso gastroesofageo e gastrite. Basta masticarne qualche piccolo pezzetto insieme al miele di Manuka (un cucchiaino), per alleviare i fastidi di stomaco.   
Un utilizzo eccessivo di liquirizia (oltre 50 grammi al giorno), può diminuire i livelli di potassio nel sangue e sviluppare l'ipertensione. Anche per i soggetti diabetici, per coloro che stanno prendendo farmaci diuretici, digitalici (sostanze estratte dai fiori della digitale), cortisonici, lassativi e antiaritmici, se è in corso una terapia farmacologica è meglio chiedere al medico. 

Nessun commento:

Posta un commento

  • Woga - Il benessere dello yoga con l’aiuto dell’acqua! Quando la sostanza vitale per eccellenza si mescola con un rituale antichissimo, stiamo parlando dello wo...
    6 giorni fa
  • Giornata della Salute - Coinvolgere sull’importanza di un corretto stile di vita e far conoscere le basi per una giusta prevenzione dei mali di stagione come le allergie, le intos...
    2 settimane fa

Patners

Archivio